Seleziona una pagina

 “Nessun successo, senza un duro allenamento”, questo uno dei motti del wing tsun. Questo è vero nel WingTsun come nella vita: non provarci è come arrendersi in partenza, ma provarci non preparati adeguatamente è come andare a combattere una guerra disarmati..  lo sapevano bene i latini con il famoso mens sana in corpore sano, in cui la salute umana dipende anche dal benessere psicofisico.

Non ci si riferisce solamente all’allenamento prettamente fisico, Oltre alla pratica sportiva è necessario proseguire i propri scopi: nel caso marziale l’apprendimento di una disciplina come il WingTsun richiede prima di tutti desiderio di imparare, il desiderio di riuscita unito alla perseveranza nella pratica: l’allenamento in base alla propria disponibilità , necessario per l’auto miglioramento costante. Nessuna scusa(!), in accademia come nella vita, sei tu il tuo allenatore, tu il tuo motivatore, tu -purtroppo- anche il tuo peggior nemico.

Lo scopo per un marzialista non è primeggiare in uno scontro (è possibile imparare e maturare anche con una sconfitta), ma migliorare la conoscenza di se stesso e far propria una disciplina  , e ciò non è possibile se non con un duro lavoro.

si vis pacem para bellum

Ricordiamo il motto riportato sulle vecchie magliette “SI VIS PACEM PARA BELLUM” che molto riporta del significato dell’allenamento : “se vuoi la pace preparati per la battaglia”, e questo è possibile solo con il costante allenamento. Ricordo una frase interessante trovata sul web qualche tempo fa che spiega ancora meglio il significato e l’importanza :

è meglio essere un guerriero in giardino, che un giardiniere in guerra.

Il consiglio spassionato: allenatevi, imparate,sudate, studiate, vivete le arti marziali! Nessuno può fermare la vostra voglia di sapere, di conoscere, di allenare , nessuno se non voi stessi …